Philipp Probst e le storie in movimento

Dal Bus a Twitter: oggi si scrive così!
Oggi l’anziana signora è caduta nel bus, le ho chiesto se potevo aiutarla, se aveva male da qualche parte. Lei, ridendo, mi ha risposto: “Sa, mi fa sempre male qualcosa”.
In coda al semaforo mi ha superato un ciclista: aveva delle calzette con scritto Friday, venerdì. Mi son chiesto: ma si possono indossare il martedì?
  L’autore Sono veri e propri stuzzichini di letteratura quelli che offre quotidianamente ai suoi lettori il basilese Philipp Probst dalle colonne di Twitter. Pensieri, persone e piccole azioni - che ai più possono sfuggire - diventano per l’autore svizzero tedesco spunti per brevi racconti che condivide in pochi secondi sul celebre social network. E brevi devono esserlo per forza, non solo per la natura di Twitter, ma soprattutto per il tempo a disposizione: lo scrittore e giornalista Philipp Propst è di professione autista di autobus delle linee urbane di Basilea. L’autistaNon abbiate paura, non scrivo mentre guido” – tranquillizza dalla prima pagina del suo sito internet. Insomma, l’autista alle sue spalle ha tanti, tanti chilometri ma anche due libri gialli che hanno riscosso un ottimo successo e molte brevi storielle di vita quotidiana. “Ho sempre amato viaggiare, da piccolo con la mia famiglia, ho attraversato l’Europa con i mezzi di trasporto pubblici e ho deciso che sarei diventato autista. Così, accanto ai primi lavori di redazione, ho affrontato e superato gli esami di guida.” L’aut-aut “È finita quell’epoca in cui un’opera nasce e si sviluppa nella mente di uno scrittore per poi essere portata al pubblico dall’editore”- riferisce l’autista-autore che andiamo a soprannominare Aut Aut (locuzione che per l’occasione perde il potere di esclusione reciproco dei due termini) – “oggi posso condividere le mie storie, i miei personaggi e le mie idee in tempo reale con il mio pubblico”.

Redazione CHultura

>> Vai alla Homepage di Philipp Propst >> segui Philipp Propst su Twitter >> Ascolta il servizio realizzato dalla RSI sull’autore-autista Basilese

Leave a Reply